Il Bernoccolo #108 🎤 NFT: la corsa all’oro?

Voi cosa comprereste con 69 milioni di dollari?

Con ogni probabilità non avete pensato “un JPEG”, eppure è proprio quello che è successo recentemente da Christie’s. La storica casa d’aste ha infatti battuto il suo primo NFT, Non Fungible Token: un’opera digitale dell’artista Beeple, che è stata venduta, per l’appunto, per 69 milioni di dollari.

Un Non Fungible Token è un “gettone” unico - di fatto uno smart contract - creato in blockchain, che certifica l’unicità di un oggetto digitale.

Di NFT avete probabilmente sentito parlare, soprattutto per quanto riguarda la criptoarte. Essendo unica, l’opera - benché digitale - può avere un valore, essere comprata e venduta, come qualsiasi opera d’arte. Di recente, un’opera di Banksy è stata bruciata e poi convertita in NFT.

Ma gli NFT non sono solo legati all’arte. Permettendo di creare una scarsità artificiale, i Non Fungible Token consentono di attribuire valore a oggetti digitali, creando mercati interamente nuovi, come ad esempio NBA Top Shots, la piattaforma che vi permette di possedere e di rivendere alcuni azioni storiche delle partite NBA. Ma guardando più vicino a casa, anche le figurine Panini sono diventate NFT.

Da un certo punto di vista, gli NFT sono pura speculazione. Dall’altro, però, offrono nuovi opportunità alla creator economy. Una band può autofinanziarsi emettendo NFT e vendendoli ai suoi fan, bypassando completamente le etichette discografiche. 

Qualcuno ci vede solo una corsa all’oro, ma per altri è una rivoluzione democratizzante.

Di sicuro quello che abbiamo visto è solo l’inizio.


🎶 La musica di questa puntata è Let me go di Branko 🎶

Benvenuti alla puntata numero 108 de “Il Bernoccolo”, il podcast che parla di comunicazione, tecnologia e cultura nel mondo post-digitale. Questa è la puntata del 15 Marzo 2021.

Con Andrea Ciulu e Pasquale Borriello.

Ascolta la puntata


I link di questa puntata